Messaggio
Articoli
Tu
 Mercoledì 16 Settembre 2015 – Scritto da Edoardo Ciancio/Eciancia   
 
Tu navighi nell'etere
cercando negli infiniti spazi
immaginari lidi
icona di una realtà virtuale
vaghi nelle complessità di colorate essenze
veloce è lo scorrere del tempo
fissi gli sguardi un dì ridenti
lampi di luci spente, nei taciti silenzi.
 
'A Muntagna
 Lunedì 16 Febbraio 2015 – Scritto da Edoardo Ciancio/Eciancia   
 

I' te veco 'e rimpetto a 'sta fenesta,
pittata cu 'o vverde e 'o ggiallo
e 'nu vestito 'e cielo.
E cquanno vene 'a sera e 'a lune tte dà luce,
comme a 'nnammurata te vurrìa abbraccià,
na 'nnammurata 'e na bellezza antica,
ca 'o tiempo nun 'a po' cagnà.

continua...

continua a leggere
 
Portici: Era l’alba del ’56
 Giovedì 21 Marzo 2013 – Scritto da Edoardo Ciancio/Eciancia   
 

Mi svegliò la voce di un venditore di ortaggi alla guida di un carretto, trainato dal lento andare del cavallo. Sui basoli, rumorosamente, le ruote ne accordavano il canto. Una delle ultime voci dei venditori napoletani.

Leggi tutto...
 
Quando i Borbone aprirono la Stamperia Palatina

Tra Resina e Portici Carlo III volle la Scuola d’incisione, presto famosa nel mondo

Articolo originale su La Costa Vesuviana di Pietro Gargano - 3 maggio 2010

Scuola di Resina o Scuola di Portici? Il declino della memoria appanna pure il campanilismo e quindi l'antica disputa sulle radici di quel formidabile esperimento d'arte - detto anche Repubblica - si è appannata. Ne resta tuttavia viva la lezione, forse dipenderà dalla chiara luce vesuviana che continua ad attirare pittori di vaglia.

Leggi tutto...
 
Portici: dalla Galleria Carolina alle complessità artistiche sul territorio
 Sabato 24 Aprile 2010 – Scritto da Edoardo Ciancio/Eciancia   
 

Portici è una città in cui la presenza degli operatori culturali ha espresso fermenti innovativi. Città operosa e creativa, si è caratterizzata centro d’arte attraverso la sua scansione temporale e nella sua evoluzione urbanistica e culturale. Personalità storicamente riconosciute per la loro professionalità e creatività sono oggettivamente ricordate da una notevole letteratura: saggi, documenti, foto d’epoca e ricerche storiche esplicitate in maniera esaustiva da storici come Beniamino Ascione, Pietro Gargano e altri. Per quanto mi riguarda, non intendo fare un’analisi storico-critica delle vicende di questa città così ben documentate, ma evidenziare  un periodo del fare arte a Portici, in cui sono stato partecipe nello specifico della pittura.

Leggi tutto...